Menu
Italian English French German Spanish

Confronto del legame striatale 123IFP-CIT tra i pazienti con MdP ad esordio tremorigeno e quelli ad esordio acinetico-rigido

Autori:

Isaias IU

,

Benti R

,

Cilia R

,

Canesi M

,

Marotta G

,

Gerundini P

,

Pezzoli G

,

Antonini A

Significato: Il confronto delle neuroimmagini ottenute tramite SPECT con il tracciante [123]FP-CIT in 10 pazienti parkinsoniani con rigidità e rallentamento motorio con quelle di altri 10 pazienti in cui era presente anche il tremore, ha messo in evidenza livelli minori dei trasportatori per la dopamina nello striato e nel nucleo caudato in questi ultimi, suggerendo che sia necessaria una degenerazione più ampia delle vie dopaminergiche perché si sviluppi il tremore a riposo.

Pubblicato sulla rivista Neuroreport nell'anno 2007 vol 18 pagine 1499-1502

Legga il riassunto originale in inglese