Menu
Italian English French German Spanish

Come funziona la stimolazione cerebrale profonda?

Secondo uno studio italiano funziona normalizzando l'iperattività nei circuiti motori

Presso il Centro Parkinson ICP a Milano sono state acquisite neuroimmagini tramite SPECT in 40 pazienti parkinsoniani prima ed 1 anno dopo l'intervento per l'impianto degli elettrodi per la stimolazione cerebrale profonda (DBS). Le immagini sono state confrontate con quelle acquisite in altri 21 pazienti non sottoposti a chirurgia. È stato rilevato che 1 anno dopo l'intervento il flusso sanguigno, che riflette l'attività dei circuiti nervosi, cambiava nei pazienti operati, con riduzioni nella corteccia motoria e prefrontale ed aumenti nel cervelletto e nei lobi temporale ed occipitale. Tali modifiche non sono state osservate nei pazienti non operati.


Cilia R e coll Clin Neurol Neurosurg 2009; 111: 140-146