Menu
Italian English French German Spanish

Il riposizionamento degli elettrodi per la DBS può servire

I risultati su 7 pazienti con risultati insoddisfacenti dalla stimolazione cerebrale profonda

Ricercatori dell'Università di Strasburgo hanno riposizionato gli elettrodi di 7 pazienti parkinsoniani con risultati insoddisfacenti della stimolazione cerebrale profonda mediamente dopo 1 anno e mezzo (miglioramento medio del punteggio UPDRS relativo alla gravità dei sintomi dopo accensione dello stimolatore pari al 26,7%).

Un anno dopo il riposizionamento l'accensione dello stimolatore ha determinato un miglioramento medio del punteggio UPDRS pari al 59,4% in 6 dei 7 pazienti ed è stato possibile ridurre il dosaggio medio di levodopa da 1202 mg a 534 mg.

Anheim M et al Arch Neurol 2008; 65: 612-616