Menu
Italian English French German Spanish

In avvio studio clinico con staminali embrionali nel Parkinson

celluleCinesi pronti per il primo impianto

 

È in procinto di partire uno studio che prevede l’impianto di cellule precursori neurali derivati da cellule staminali embrionali di origine umana nello striato presso l’Ospedale Universitario di Zhengzhou. Lo sponsor è l’Accademia delle Scienze Cinese.

Verranno reclutati 50 pazienti aventi tra i 50 e gli 80 anni, con una storia di almeno 5 anni di malattia di Parkinson idiopatica non controllata farmacologicamente, in stadio 3 o 4 Hoehn & Yahr in OFF (senza farmaci).

I pazienti riceveranno un solo impianto e verranno suddivisi in 3 gruppi:

  1. impianto di cellule precursori neurali senza verifica della istocompatibilità (antigeni HLA responsabili per il rigetto di tessuti non propri)
  2. Impianto di cellule istocompatibili
  3. Impianto di cellule non istocompatibili

Tutti verranno trattati anche con levodopa con posologia variabile a seconda della gravità della sintomatologia.

L’obiettivo principale è di valutare la sicurezza dell’impianto, segnando eventuali effetti collaterali e reazioni di rigetto o di mancato attecchimento.

L’obiettivo secondario è di valutare l’efficacia, misurata in base alle variazioni dei punteggi UPDRS e nelle immagini acquisite tramite SPECT con DAT scan, nonché la variazione dello stadio Hoehn & Yahr dopo 12 mesi.

I risultati sono previsti nel 2020.

 

Fonte: www.clinicaltrials.gov NCT03119636; Cyranoski D Scientific American online 31 maggio 2017