Menu
Italian English French German Spanish

La perdita di peso nei pazienti parkinsoniani

Una involontaria perdita di peso può essere associata ad una riduzione della densità ossea e della massa muscolare, che a sua volta è associata a malnutrizione ed un aumento del rischio di cadute, fratture e ricovero in ospedale

Tra le cause della perdita di peso involontaria nei pazienti parkinsoniani si annoverano l’aumento del dispendio energetico e la riduzione della ingestione di alimenti dovuta alla compromissione dell’olfatto, disfagia, riduzione della abilità manuale, depressione e/o effetti collaterali della terapia farmacologica (nausea, vomito, inappetenza, astenia, ecc.).
La terapia multidisciplinare della involontaria perdita di peso potrebbe prevenire complicazioni dolorose e traumatiche, aumentare la capacità di esercizio e ridurre il costo della assistenza sanitaria.

Holden KE Nutrition in Clinical Care 2001; 4: 131-139