Menu
Italian English French German Spanish

Consumo di latte e parkinsonismo.

L'assunzione di latte nell'età media si correla con un aumentato rischio di Parkinson?

Nella ricerca di fattori concausali della M. di P. legati allo stile di vita e all'alimentazione, è giunta la volta del latte.
Lo studio è stato effettuato su un ampio campione di soggetti di sesso maschile, di età compresa fra 45 e 68 anni, esaminati tra il 1965 e il 1968 nell'ambito dell'Honolulu Heart Program e seguiti per 30 anni. Si sono verificati 128 casi di Parkinson, che, rapportati con l'assunzione di latte, presentavano un'incidenza del 6,9/10.000 nei soggetti che non avevano assunto latte, per arrivare al 14,9/10.000 in quelli che avevano consumato mezzo litro o più di latte al giorno.
L'aumento non era in rapporto con il contenuto in calcio. Non si sa se quanto osservato possa essere in relazione con altri fattori nutrizionali del latte o con contaminanti ad azione neurotossica. Sarà interessante vedere se ulteriori studi confermeranno questo dato.

Park M et al - Neurology - 2005; 64: 1047-51.