Menu
Italian English French German Spanish

Prodotti alimentari per i pazienti con problemi renali possono essere utili anche ai pazienti parkinsoniani

Un bracciale elettronico ha mostrato che i pazienti si muovono di più quando fanno uso di questi prodotti

È stato chiesto a pazienti parkinsoniani a cui era stata prescritta una dieta a basso contenuto di proteine di portare un bracciale elettronico che registrava in maniera continuativa i movimenti, nonchè il metabolismo, per due periodi di 6 settimane. Nel corso di un periodo essi seguivano la dieta facendo ricorso a prodotti alimentari particolari a basso contenuto di proteine ideate per pazienti renali, mentre nel corso di un altro periodo, sempre di 6 settimane, non li usavano. Il bracciale elettronico ha permesso di stabilire che il metabolismo era maggiore ed i pazienti si muovevano significativamente di più quando consumavano i prodotti per pazienti renali.

Barichella et al Nutr Neurosci 2007; 10: 129-135