Menu
Italian English French German Spanish

Deficit di vitamina D nei pazienti parkinsoniani

Livelli più bassi rispetto ai pazienti con Alzheimer ed ai soggetti sani

Ricercatori americani hanno misurato i livelli di vitamina D in 100 pazienti parkinsoniani, 97 pazienti con malattia di Alzheimer e 99 soggetti sani.

La percentuale di soggetti con livelli eccessivamente bassi di vitamina D era notevomente più alta nei malati di Parkinson (55% rispetti al 41% nei malati di Alzheimer ed al 36% dei soggetti sani). Anche il livello medio di vitamina D era più basso tra i malati di Parkinson (31.9 ng/ml rispetto a 34,8 ng/ml nei malati di Alzheimer e 37.0 ng/ml nei soggetti sani).


Evatt et al Arch neurol 2008; 65: 1348-1352