Menu
Italian English French German Spanish

Caffeina e rischio di malattia di Parkinson nelle donne in post-menopausa

Le donne in terapia ormonale sostitutiva che bevono sei o più tazze di caffè al giorno presentano un aumento del rischio di sviluppare la malattia di Parkinson sei volte più elevato rispetto alle donne che non bevono mai caffè

Il rischio di sviluppare la malattia di Parkinson è ridotto negli uomini, ma non nelle donne che bevono regolarmente bevande contenenti caffeina. In un ampio studio epidemiologico, 77.713 donne in post-menopausa sono state seguite per 18 anni e 154 hanno sviluppato la malattia di Parkinson. Nelle donne che bevevano poca caffeina, la terapia ormonale sostitutiva era associata ad una riduzione del rischio di sviluppare la malattia, mentre l’opposto è stato rilevato nelle donne che bevevano molte bevande contenenti caffeina

Ascherio A et al Neurology 2003; 60: 790-795