Menu
Italian English French German Spanish

Inspiegabile la tendenza alla perdita di peso nel parkinsoniano

Il bilancio energetico contribuisce solo in parte

Ricercatori americani hanno misurato il metabolismo basale (consumo di energia in condizioni di riposo), il consumo di energia dovuto all'attività fisica tramite monitor posti intorno alla vita ed ai polsi, nonché un questionario, e l'apporto calorico tramite un questionario sulle abitudini alimentari nel corso degli ultimi 3 giorni in 10 pazienti parkinsoniani che avevano perso più di 4,5 kg dall'inizio della malattia ed in altri 10 che avevano perso meno di 1 kg. Non hanno riscontrato differenze tra i due gruppi che potessero spiegare completamente il fenomeno: il metabolismo basale era simile nei due gruppi; i pazienti che avevano perso peso presentavano una attività fisica più intensa rilevata solo dal monitor al polso, ma presentavano anche un maggior apporto calorico.


Delikanaki-Skaribas E et al. Movement Disorders online 31 December 2008