Menu
Italian English French German Spanish

Le vitamine del gruppo B e l’omocisteina nei pazienti parkinsoniani

Supplementi di vitamina B possono essere necessari nei pazienti parkinsoniani in trattamento con levodopa per controllare la iperomocisteinemia

La levodopa aumenta i livelli di omocisteina, un fattore di rischio per eventi cardiovascolari. E’ stato studiato il rapporto tra livelli plasmatici di omocisteina e vitamine del gruppo B (acido folico, vitamina B12 e vitamina B6) in 40 pazienti affetti da malattia di Parkinson idiopatico, di cui 20 erano in trattamento con levodopa e 20 non avevano mai ricevuto levodopa. Le concentrazioni di omocisteina erano più elevate nel gruppo trattato con levodopa e vi era una correlazione con i livelli di vitamine del gruppo B solo nel gruppo trattato con levodopa. I livelli delle vitamine del gruppo B necessari per mantenere i livelli di omocisteina entro valori normali sono maggiori nei pazienti parkinsoniani trattati con levodopa ed è possibile che sia necessario ricorrere a supplementi di tali vitamine in questi pazienti.

Miller et al Neurology 2003; 60: 1125-1129