Menu
Italian English French German Spanish

Perchè i parkinsoniani hanno un minor rischio cardiovascolare?

cuore.jpgLa differenza non sembre dipendere dallo stato nutrizionale, dalla composizione corporea o dalla distribuzione del grasso

Ricercatori del Centro Parkinson ICP a Milano hanno indagato la prevalenza di alcuni fattori di rischio cardiovascolare (come colesterolo e/o trigliceridi alti) in 80 pazienti parkinsoniani, confrontandoli con 80 soggetti non parkinsoniani, di pari sesso, età ed indice di massa corporea. Dalle osservazioni è emerso che nei pazienti parkinsoniani vi è una minor prevalenza di fattori di rischio cardiovascolare. Inoltre, sembra che lo stato nutrizionale, la composizione corporea (percentuale di massa grassa rispetto alla percentuale di massa magra) e la distribuzione del grasso corporeo non siano responsabili di questa differenza tra i due gruppi.

Lo studio è stato sponsorizzato dalla Fondazione Grigioni.

Fonte: Cereda e coll Clin Nutr online 6 marzo 2012