Menu
Italian English French German Spanish

Una dieta a base di frutta, verdura e pesce riduce il rischio di sviluppare la malattia di Parkinson

Uno studio su più di 130000 operatori sanitari

Ricercatori americani hanno analizzato la dieta di 49692 operatori sanitari di sesso maschile e di 81676 infermiere; tra di essi 508 soggetti hanno sviluppato la malattia di Parkinson nell'arco di 16 anni. È stato osservato che il rischio di sviluppare la malattia era inversamente correlata ad un elevato consumo di frutta, verdura e pesce, nonché di cereali integrali; la correlazione era presente anche una bassa assunzione di grassi saturi ed un consumo moderato di alcool.

È da rilevare che queste sono i consigli dietetici anche per chi vuole ridurre il rischio di eventi cardiovascolari.

Gao X et al. Am J Clin Nutr 2007; 86: 1486-1494