Menu
Italian English French German Spanish

Antagonista degli oppiacei riduce i movimenti involontari da levodopa

Il Naloxone è stato studiato in due modelli animali di parkinsonismo

Il Naloxone e'l'antagonista ai narcotici che recentemente e' stato utilizzato in russia per antagonizzare l'effetto del fentanyl. Il fentanyl era stato disperso nel teatro occupato dai terroristi. In un esperimento controllato, scimmie pre-trattate con MPTP hanno ricevuto una terapia orale a base di levodopa/benserazide, che ha migliorato la sintomatologia parkinsoniana, ma che ha causato gravi discinesie. Il naloxone, somministrato durante le discinesie indotte dalla dose massima, ha ridotto significativamente i movimenti anormali senza interferire con l?effetto antiparkinsoniano. L?apomorfina, somministrata a uistiti (piccole scimmie) lesionate con 6-OH-DA, ha causato un movimento di giramento controlaterale che poteva essere ridotta dalla somministrazione contemporanea di naloxone. Questi risultati suggeriscono che il sistema oppiaceo endogeno possa avere un ruolo nella patogenesi delle discinesie indotte dalla levodopa.

Klintenberg R et al J Neural Transm 2002; 109; 1295-1307