Menu
Italian English French German Spanish

I parkinsoniani che ricorrono alla medicina alternativa

Sono generalmente più giovani e più colti i pazienti che fanno ricorso a terapie alternative (vitamine, erbe, massaggi, agopuntura, ecc)

Sono stati intervistati 201 pazienti parkinsoniani, per stabilire se facevano ricorso a terapie alternative. E’ risultato che il 40% dei pazienti ne faceva uso. Di questi, il 58% non aveva consultato il proprio neurologo prima di iniziare la terapia alternativa. Questo è motivo di preoccupazione, perché diversi studi hanno mostrato che vitamine ed alcuni prodotti erboristici possono avere effetti dannosi ed interagire con prodotti medicinali. E’ stato rilevato che la percentuale di pazienti che facevano uso di terapia alternativa era più elevata tra i pazienti con malattia di parkinson ad esordio giovanile. Non vi era alcuna relazione tra l’uso di terapia alternativa e la gravità della malattia.

Rajendran PR et al Neurology 2001; 57: 790-794