Menu
Italian English French German Spanish

Il Ritalin potrebbe migliorare la sintomatologia parkinsoniana

Un farmaco usato per la sindrome iperattiva nei bambini potrebbe potenziare la levodopa

Il prodotto Ritalin contiene come principio attivo il metilfenidato, uno stimolante del sistema nervoso usato nella sindrome iperattiva nei bambini. Esso è stato somministrato a 14 pazienti parkinsoniani con fluttuazioni motorie, trattati con infusioni di levodopa per due ore a dosaggio massimo o minimo per 4 giorni consecutivi. Il Ritalin ha potenziato gli effetti della levodopa, aumentando dal 36% alll’86% la percentuale di pazienti che rispondevano al farmaco e ne ha prolungato la durata d’azione, senza causare un peggioramento dei movimenti involontari. Gli effetti collaterali sono stati minimi. E’ possibile che l’attività del Ritalin sia dovuta ad un blocco del trasportatore della dopamina, che normalmente ne determina il riassorbimento nei neuroni.

Nutt JG 56° Convegno Annuale dell’Academy of Neurology Americana

Notizie correlate