Menu
Italian English French German Spanish

La budipina possiede effetti positivi aggiuntivi nella malattia di Parkinson

Una terapia dopaminergica ottimale permette di conseguire ulteriori miglioramenti del tremore, della rigidità e della acinesia con budipina.

La budipina influenza la neurotrasmissione oltre al sistema dopaminergico. In aggiunta ad una terapia dopaminergica stabile opportunamente individualizzata in 99 pazienti parkinsoniani 20 mg di budipina 3 volte al giorno hanno permesso di conseguire una riduzione significativa (media 15%) del punteggio della scala di valutazione della Columbia University, in corrispondenza dell’end-point dello studio.

Przuntek H et al Arch Neurol 2002; 59: 803-806