Menu
Italian English French German Spanish

La risposta ad entacapone dipende dal tipo di gene COMT

Variano i livelli di levodopa, il tempo di efficacia e la comparsa di discinesie

Ricercatori francesi hanno confrontato pazienti parkinsoniani con due copie uguali (omozigoti) del gene che regola l'attività dell'enzima COMT bloccato da entacapone. In 17 pazienti il tipo di gene era ad alta attività, in 16 era a bassa attività. Dopo somministrazione di una dose di levodopa, l'aumento dei livelli indotto da entacapone era mediamente del 44% nei pazienti con gene molto attivo e del 22% in quelli con gene poco attivo. Inoltre, l'aumento medio della durata del tempo in ON era rispettivamente di 35 min e 9 min. Nei primi è aumentato anche il punteggio riguardo alle discinesie (movimenti involontari), nei secondi no.

Molti pazienti sono di tipo intermedio ovvero hanno una copia del gene attivo e l'altra del gene poco attivo.


Corvol JC e coll, Convegno Movement Disorders, Buenos Aires, giugno 2010