Menu
Italian English French German Spanish

Parkinson ed Ecstasy cont. (3)

Molti ricercatori in disaccordo

In altre lettere altri ricercatori sottolineano che l'Ecstasy è una sostanza che non è chimicamente correlata a quelle che notoriamente causano parkinsonismo. Inoltre, migliaia di animali e uomini sono stati esposti ad essa, senza che emergessero prove relative ad un suo effetto lesivo sui neuroni dopaminergici.
Per di più, non vi sono neanche prove certe che il paziente fosse veramente stato esposto ad Ecstasy. Nel 1998 una analisi di compresse denominate "Ecstasy" ha rivelato che in realtà l'83% non conteneva la sostanza. Una analisi dei capelli, che avrebbe potuto documentare la presenza della sostanza nel corpo del paziente, non è stata eseguita.
In conclusione, il paziente "ha probabilmente ingerito una ampia varietà di sostanze chimiche, ciascuna delle quali potrebbe essere responsabile per la sintomatologia parkinsoniana".