Menu
Italian English French German Spanish

PRX002 riduce significativamente i livelli di alfa-sinucleina

promettente terapia innovativa entra nella fase II di sviluppo

 

E’ noto che la proteina alfa-sinucleina si ripiega male e si accumula nei neuroni malati di Parkinson, determinando la formazione dei tipici corpi di Lewy. La ditta di biotecnologie Prothena ha messo a punto un anticorpo monoclonale contro la alfa-sinucleina, PRX002. In uno studio di fase Ib in pazienti affetti da malattia di Parkinson l’anticorpo è stato ben tollerato, è penetrato nel sistema nervoso centrale in quantità sufficienti per essere efficace ed ha ridotto i livelli di alfa-sinucleina libera nel sangue del 97%.

Prothena ha ora raggiunto un accordo di co-sviluppo con Roche che ha chiamato l’anticorpo RG7935. Entro giugno 2017 è previsto l’ avvio dello studio PASADENA, uno studio clinico di fase II che si ripropone di dimostrare che l’anticorpo è in grado di ridurre i livelli di alfa-sinucleina patologica nel cervello di pazienti affetti da malattia di Parkinson.

Fonte: comunicato stampa Prothena