Menu
Italian English French German Spanish

Risultati deludenti con il coenzima Q10

L'antiossidante non è migliore del placebo dopo 3 mesi di terapia

Ricercatori tedeschi hanno condotto uno studio clinico con una particolare formulazione del coenzima Q10 che permette di ottenere livelli elevati della sostanza nel sangue con il dosaggio di 100 mg tre volte al giorno in 131 pazienti parkinsoniani. Lo studio era in doppio cieco (nè il medico nè il paziente conosceva la terapia assegnata) con assegnazione casuale al coenzima Q10 oppure al placebo (una sostanza dall'aspetto identico, ma inerte) per 3 mesi. Alla fine di questo periodo i pazienti trattati con coenzima Q10 non hanno presentato alcun miglioramento della sintomatologia rispetto al gruppo trattato con placebo.

Il coenzima Q10 è un antiossidante che promuove il funzionamento della catena respiratoria cellulare nei mitocondri, che sono organelli nelle cellule simili a pile, che hanno la responsabilità di produrre energia. Studi clinici precedenti con la formulazione tradizionale, che richiede dosi molto elevate, suggerivano che la sostanza potesse essere efficace.

Storch e coll Arch Neurol 2007; 14 maggio online prima della stampa