Menu
Italian English French German Spanish

Un farmaco per la malattia di Alzheimer funziona anche nella deterioramento cognitivo dovuto a malattia da corpi di Lewy (LBD)

La Rivastigmina migliora la funzione cognitiva e la sintomatologia dovuta a LBD, il deterioramento che talvolta si accompagna al parkinsonismo

Nell’ambito di una sperimentazione clinica controllata contro placebo eseguita nel Regno Unito, in Spagna ed in Italia, 120 pazienti con demenza da LBD sono stati trattati per 20 settimane con 12 mg di rivstigmina (un farmaco per la malattia di Alzheiemer che incrementa i livelli di acetilcolina) al giorno e monitorati per le prime tre settimane dopo la sospensione del trattamento. Un miglioramento significativo della funzione cognitiva, della vigilanza e delle allucinazioni è stato conseguito nel 63% dei pazienti rispetto al 30 % trattato con placebo senza alcun effetto negativo sulla sintomatologia parkinsoniana.
LBD è una malattia neurodegenerativa progressiva associata a bassi livelli del neurotrasmettitore acetilcolina ed alla presenza di particolari inclusioni cellulari, chiamati “corpi di Lewy”, ubicati nel sistema nervoso centrale. La sintomatologia consiste in demenza, manifestazioni di tipo parkinsoniano e allucinazioni. La malattia è abbastanza comune ed è la seconda causa di demenza in ordine di frequenza.
In passato le allucinazioni in LBD venivano trattate con aloperidolo, che era poco tollerato e peggiorava la sintomatologia parkinsoniana.

N. Carbonnoueau Healthscout 2000