Menu
Italian English French German Spanish

Una speranza per i parkinsoniani che soffrono di discinesie indotte dalla levodopa

Il dopamino-agonista BP897 riproduce l’effetto terapeutico della levodopa senza indurre discinesie nella scimmia

Un gruppo di ricercatori francesi dell’Istituto Inserm a Parigi hanno dimostrato che un composto denominato BP897 è in grado di riprodurre l’effetto terapeutico della levodopa senza indurre discinesie (movimenti involontari) in un modello animale di malattia di Parkinson nella scimmia. Il meccanismo d’azione del composto consiste nella stimolazione parziale dei recettori dopaminergici di tipo 3 fino ad un livello sufficiente per fornire attività terapeutica, ma insufficiente per determinare una loro attivazione eccessiva associata ad effetti indesiderati, quali le discinesie. I ricercatori ora si ripropongono di iniziare ricerche con BP897 nell’uomo.

Fonte: Sokoloff et al. Nature Medicine 2003; 10.1038/nm875