Menu
Italian English French German Spanish

Interazione tra il gene GSTP1 e l'esposizione ad erbicidi anticipa l’esordio della malattia di Parkinson

Un esempio di interazione tra fattori genetici e fattori ambientali

Lo stress ossidativo e l'esposizione ad erbicidi sono fattori notoriamente coinvolti nello sviluppo della malattia di Parkinson. Nell'ambito di un ampio studio sulla genetica del Parkinson, lo studio GenePD, è stato valutato in 278 pazienti parkinsoniani di sesso maschile se la presenza di mutazioni di un gene che codifica la costruzione di un enzima che protegge il corpo da processi ossidativi (glutatione S-transferasi) detto GSTP1 era associata ad una anticipazione dell'esordio della malattia. I pazienti sono stati suddivisi in tre gruppi a seconda della assenza o presenza di una esposizione professionale o non professionale agli erbicidi per vedere se il fenomeno era modificato da questo fattore ambientale o meno. Le sette mutazioni GSTP1 prese in esame da sole non erano associate ad una anticipazione della malattia. Tuttavia, quando è stata presa in considerazione l'esposizione a pesticidi, è stato osservato che tre tipi di mutazione erano associati ad una anticipazione della malattia mediamente di 7 anni. La particolare combinazione di due mutazioni era associato ad un aumento medio di 8 anni nel sottogruppo di pazienti con esposizione professionale, nessun aumento nel gruppo con esposizione non professionale ed a un ritardo nell'esordio di quasi 3 anni nel sottogruppo senza una storia di esposizione. Lo studio è stato realizzato con il contributo di campioni di DNA provenienti dalla banca del DNA sponsorizzata dalla Fondazione Grigioni per il Morbo di Parkinson

Wilk JB e coll Neurology 2006; 67: 2206-2210