Menu
Italian English French German Spanish

La genetica non supporta l'ipotesi che un gene che regola il metabolismo del ferro sia coinvolto nella malattia di Parkinson

I risultati dell'analisi del DNA di 475 pazienti

É stato osservato che la distribuzione del ferro nel cervello è anormale in diverse patologie neurodegenerative, inclusa la malattia di Parkinson. Mutazioni del gene HFE, che contribuisce alla regolazione del metabolismo del ferro, sono più frequenti nei pazienti con malattia di Alzheimer rispetto alla popolazione generale.

É stato analizzato il patrimonio genetico di 475 pazienti parkinsoniani italiani allo scopo di individuare mutazioni del gene HFE. La loro frequenza non era più elevata rispetto a due gruppi di controllo senza la malattia. Inoltre, non vi erano differenze cliniche importanti tra i pazienti portatori di queste mutazioni e coloro che non li avevano.

Le mutazioni più frequenti del gene HFE non sono associate ad un aumento del rischio di sviluppare la malattia di Parkinson e non influenzano le manifestazioni cliniche della malattia.

Biasiotto G et al Parkinsonism Relat Disord online 4 March 2008