Menu
Italian English French German Spanish

Mr Google contro Mr Parkinson

Alcuni mesi fa aveva scoperto di essere portatore di una mutazione di PARK8

Alcuni mesi fa Sergey Brin, co-fondatore di Google ed uno degli uomini più ricchi del mondo, ha scoperto non solo che sua madre era malata di Parkinson, ma anche che era portatore della mutazione G2019S del gene LRRK2 (PARK8) che lo predispone allo sviluppo della malattia. Nel suo blog afferma di avere una probabilità del 50% di diventare parkinsoniano. Noi abbiamo tentato di informarlo che in base a studi specifici sponsorizzati dalla Fondazione Grigioni che le sue prospettive sono migliori (una probabilità del 32% di sviluppare la malattia se vive fino ad oltre 80 anni).

Mr Brin ha deciso di scendere in campo e di lottare contro Mr Parkinson a suon di milioni di dollari: ha messo a disposizione quasi 4 milioni del suo patrimonio per ridurre il costo dell'analisi del genoma per i pazienti parkinsoniani da 399$ a solo 25$ presso la società biotecnologica della moglie (23andMe), nella speranza di mettere assieme una banca dati per la ricerca di almeno 10.000 soggetti.

Inoltre, ha finanziato una cattedra per lo studio del Parkinson presso la facoltà di medicina dell'Università di Maryland, dove è in cura la mamma.

Fonti:
Università di Maryland
23andMe
telegraph


Altre notizie:
Il co-fondatore di Google dichiara di essere a rischio di sviluppare la malattia di Parkinson
Buone notizie dall'Italia per Mr Brin il proprietario di Google