Parkinson.it

Articoli

Come mai alcuni pazienti con la malattia di Parkinson cadono ed altri no?

Le cadute sono abbastanza frequenti nel Parkinson, in genere aumentano intorno al 10° anno di malattia, mentre all'esordio sono rare. Le cause sono diverse: possono essere dovute ad episodi di "freezing", durante i quali il paziente percepisce i piedi come incollati al pavimento, non riesce a progredire con la marcia e tende a protendere il busto in avanti; un'altra causa può essere l'ipotensione ortostatica, un disturbo a carico del sistema nervoso autonomo (vegetativo) che impedisce al corpo di correggere la caduta della pressione arteriosa che si verifica quando si passa dalla posizione sdraiata a quella eretta, soprattutto durante la stagione calda, di conseguenza quando la persona si alza si verifica un calo pressorio, ed in casi estremi un collasso.

© 1996-2014 Fondazione Grigioni per il Morbo di Parkinson - Via Zuretti 35 - 20125 Milano - Tel. 02 66710423 - C.F. 97128900152

Top Desktop version