Menu
Italian English French German Spanish

Vaccinazione di richiamo contro il Parkinson fornisce dati incoraggianti

vaccinoContinua lo sviluppo di questo approccio terapeutico innovativo

L'azienda produttrice di vaccini anti-Parkinson AffiRiS AG ha annunciato che lo studio sulla vaccinazione di richiamo con il suo vaccino PD01A ha fornito dati che incoraggiano l'ulteriore sviluppo di questo approccio terapeutico.

Il vaccino PD01A è contro la proteina alfa-sinucleina, che riveste un ruolo di primaria importanza nella malattia di Parkinson, essendo una componente dei cosiddetti corpi di Lewy che compaiono nelle cellule nervose malate di Parkinson.

Dopo un primo studio che ha documentato che il vaccino PD01A è sicuro e ben tollerato, AffiRiS ha avviato un altro studio in cui erano previste vaccinazioni di richiamo nei pazienti già vaccinati. I pazienti, che avevano ricevuto due dosi diverse, sono stati vaccinati anche questa volta con due dosi diverse in modo da poter studiare quattro regimi di vaccinazione diversi.

L'azienda ha dichiarato che anche la vaccinazione di richiamo non ha presentato problemi di sicurezza o tollerabilità e che è stata osservata una risposta immunitaria nell'86% dei pazienti, con un aumento del tasso di risposta dopo la vaccinazione di richiamo.

Gli anticorpi si legano principalmente alla forma patologica di alfa-sinucleina osservata nella malattia di Parkinson e nella atrofia multisistemica (una forma di parkinsonismo).

Si attende la pubblicazione dei dati in campo scientifico. L'azienda ha dichiarato che i dati verranno presentati in occasione del 4° convegno mondiale sulla malattia di Parkinson a Portland, negli Stati Uniti a fine settembre.

Fonte: comunicato stampa AffiRiS AG