Menu
Italian English French German Spanish

Biopsia della pelle per diagnosticare il Parkinson?

Elevati depositi di alfa-sinucleina nei nervi della pelle

Presso la Harvard Medical School è stato condotto uno studio su campioni di pelle raccolti da tre punti diversi delle gambe di 20 pazienti parkinsoniani (durata media di malattia 4,2 anni) e 14 controlli sani di pari età e sesso. I campioni sono stati analizzati la microscopia a fluorescenza per individuare eventuali depositi di alfa-sinucleina, una proteina che notoriamente si accumula nelle cellule nervose malate di Parkinson.
È stato osservato che nei pazienti parkinsoniani i depositi di alfa-sinucleina erano maggiori e la densità delle fibre nervose del sistema autonomo che innervavano i muscoli erettori dei peli e le ghiandole sudoripare era minore rispetto ai controlli sani.  Pertanto il rapporto tra quantità di alfa-sinucleina e le fibre nervose del sistema autonomo era maggiore nei pazienti parkinsoniani ed era correlato con lo stadio Hoehn and Yahr. Lo stesso non valeva per le fibre nervose sensoriali.

 

Fonte:  Wang e coll Neurology 2013; 81: 1604-1610