Menu
Italian English French German Spanish

Cellule staminali dentali

La polpa dei denti contiene cellule staminali che potrebbero essere usate per la malattia di Parkinson

I denti infantili contengono una elevata quantità di cellule staminali nella loro polpa, che rimangono vitali per un breve periodo dopo che il dente è caduto. Ricercatori della Università di Michigan hanno valutato la possibilità di trapiantare cellule staminali raccolte dalla polpa dentale come terapia per la malattia di Parkinson in associazione a fattori di crescita per sostenere le cellule nervose in via di degenerazione e per sostituire quelle perdute. Essi credono che le cellule staminali provenienti dalla polpa dentale possono trasformarsi in neuroni ed essere più robuste di altre cellule staminali, perché producono fattori neurotrofici che sono in grado di prolungare la sopravvivenza delle cellule nervose.

Nosrat IV et al Eur J Neurosci 2004; 19: 2388-2398