Menu
Italian English French German Spanish

Esame del sangue per diagnosticare la malattia di Parkinson?

Risultati preliminari promettenti in Gran Bretagna

Ricercatori inglesi dell’Università di Lancaster hanno misurato i livelli nel sangue di varie forme di alfa-sinucleina, una proteina che si accumula nei neuroni affetti da malattia di Parkinson, formando i corpi di Lewy tipici della malattia. Confrontando l'andamento dei livelli nel sangue in 32 pazienti per 3 mesi con quelli di una unica misurazione nel sangue in 30 soggetti di controllo sani, hanno rilevato che i livelli di sinucleina-fosforilata erano significativamente più elevati nei pazienti, mentre non vi erano differenze importanti nei livelli di alfa-sinucleina totale, di oligo-alfa-sinucleina e di oligo-alfa-sinucleina-fosforilata.

È possibile che in futuro l'alfa-sinucleina fosforilata possa essere usata come marcatore della presenza di malattia di Parkinson prima che compaiano i sintomi. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi a lungo termine per vedere se la proteina è veramente in grado di predire la progressione della malattia.

Fonte: Foulds PG e coll FASEB 2011; 25: 4127-4137