Menu
Italian English French German Spanish

Invecchiamento del cervello e malattia di Parkinson entrambi associati ad un difetto delle batterie dei neuroni

Entrambi associati ad un aumento dei difetti del DNA dei mitocondri

Due gruppi di ricercatori, uno negli USA e l’altro in Gran Bretagna, hanno indipendentemente fatto la stessa scoperta: sia i soggetti anziani che i pazienti parkinsoniani presentano un notevole aumento dei difetti del DNA dei mitocondri delle cellule nervose nella sostanza nera. I mitocondri sono dei piccoli organelli presenti in tutte le cellule, che servono a produrre energia e possono pertanto essere considerati “batterie” cellulari. Sono gli unici organelli cellulari che dispongono di DNA, un codice genetico proprio che serve per la produzione degli enzimi che garantiscono il loro funzionamento. Quando i mitocondri sono danneggiati la cellula non dispone più della energia per funzionare e muore. Il reperto potrebbe pertanto essere alla base del processo che porta alla malattia di Parkinson.

Bender A et al Nat Genet 2006: 9 April ; Kraytsberg Y et al Nat Genet 2006; 9