Menu
Italian English French German Spanish

Perchè ad alcuni parkinsoniani si "congelano" i piedi?

Le tecniche per neuroimmagini contribuiscono alla comprensione del "freezing"

Ricercatori australiani hanno studiato i circuiti nervosi di 10 pazienti parkinsoniani che presentavano episodi di "freezing" ("congelamento" dei piedi che vengono percepiti come incollati al pavimento) ed altri 10 pazienti con caratteristiche simili che non li presentavano tramite la risonanza magnetica funzionale.  Le immagini sono state acquisite sia in ON che in OFF mentre effettuavano un compito virtuale che riguardava il cammino.  Le immagini sono state analizzate per studiare 5 circuiti neuronali: la rete motoria, le reti di controllo cognitivi sinistro e destro, la rete ventrale dell'attenzione  e la rete dei gangli basali.

Tutti i pazienti hanno usato la rete cognitiva di sinistra e la rete ventrale dell'attenzione.  Nei pazienti con freezing vi era una mancanza di connessione funzionale tra la rete dei gangli basali e la rete cognitiva; la sconnessione era associata ad episodi di freezing.  Tale connessione era invece presente nei pazienti senza freezing.

 

Fonte:  Shine JM e coll Brain online 18 ottobre 2013