Menu
Italian English French German Spanish

Un altro passo avanti nella comprensione delle cause della malattia di Parkinson

La dimostrazione che forme aberranti di alfa-sinucleina non possono essere degradate

Il segno caratteristico della malattia di Parkinson è costituito dalla presenza nei neuroni dei corpi di Lewy. Essi sono costituiti principalmente dalla alfa-sinucleina, una proteina che è una importante componente delle vescicole che trasportano i neurotrasmettitori a livello delle sinapsi (connessioni tra i neuroni). Si sospettava che la presenza dei corpi di Lewy fosse la conseguenza di una difficoltà nella degradazione di questa proteina nei soggetti affetti da malattia di Parkinson. Un gruppo di ricercatori di New York, Cambridge ed Atene hanno ora dimostrato che forme aberranti di alfa-sinucleina dovute a particolari mutazioni genetiche bloccano la normale via di degradazione della proteina. Questa via, detta autofagia “chaperone”mediata, consiste nell’accompagnamento, sempre all’interno del neurone, da parte di particolari sorveglianti detti “chaperones” fino ai lisosomi, dove la alfa-sinucleina viene degradata completamente da enzimi detti proteasi.

Cuervo AM et al Science 27 August 2004; 305