Menu
Italian English French German Spanish

Progetto Africa

Dr. Cilia in Ghana Pochissimi studi relativi alla malattia di Parkinson (MdP) sono stati pubblicati sull' Africa, sinora. Tuttavia l'Africa sta vivendo una transizione demografica e la popolazione anziana sarà molto più numerosa nelle prossime decadi. Malattie che interessano prevalentemente le persone anziane, come la MdP, sono destinate a diventare più comuni. Attualmente non sono disponibili informazioni riguardanti fattori di rischio ambientale o genetico in Africa. Mancano anche dati su vari aspetti della MdP, tra cui la risposta ai farmaci, la qualità della vita, la sopravvivenza, e gli effetti di fattori socioeconomici.

 

Attualmente in Africa non ci sono risorse sufficienti neache per la gestione routinaria dei malati. L'OMS stima che è necessario un neurologo per una popolazione di 100.000 persone, in Africa ci sono solo 0,3 neurologi per milione di abitanti. Nello Stato del Ghana solo due in tutto.

L'Africa offre opportunità di studio che nel mondo Occidentale non esistono più. E' possibile comprendere meglio il decorso naturale della malattia osservando pazienti con molti anni di malattia mai trattata (in Africa solo il 12,5% dei pazienti viene trattata, mentre in Europa è rarissimo trovare pazienti non trattati farmacologicamente). Inoltre, possono essere effettuati studi su fattori ambientali, che differiscono molto da quelli tipici occidentali per quanto riguarda la dieta, l'esposizione a tossine come i pesticidi ed inquinanti industriali, ecc.

Noi crediamo che un progetto internazionale contribuirebbe in maniera importante sia ad aiutare le autorità locali a gestire pazienti parkinsoniani che richiedono terapie costose che ad acquisire ulteriori conoscenze scientifiche nel campo dei disturbi del movimento.
Per questo motivo la Fondazione Grigioni ha aperto un ambulatorio presso il centro comboniano a Sogakofe in Ghana.
Per motivi umanitari la Fondazione sponsorizza viaggi periodici di neurologi al centro, nonchè l'approvvigionamento dei farmaci antiparkinson per i pazienti a cui viene diagnosticata la malattia di Parkinson. Sponsorizza anche l'addestramento dei medici locali affinchè possano gestire correttamente i malati tra una visita e l'altra dei neurologi europei, nonchè ricerche osservazionali con gli obiettivi esposti qui di seguito.

Obiettivi dello studio di ricerca

- Epidemiologia

  • Prevalenza di MdP idiopatico, parkinsonismi atipici (cioè MSA, PSP, CBD), parkinsonismo con demenza (cioè PDD, LBD) e parkinsonismi secondari.
  • distribuzione di genere, la mortalità. Rapporto tra Parkinson tremore-dominante e acinetico-rigido.
  • Identificazione di fattori di rischio ambientali e genetici

- Decorso della malattia

  • La valutazione dettagliata delle caratteristiche cliniche, fra cui sintomi non motori e complicazioni motorie, dei pazienti identificati con molti anni di malattia e mai trattati, allo scopo di approfondire il decorso naturale della malattia.