Menu
Italian English French German Spanish

Avete la gotta e siete di sesso maschile ?

Il vostro rischio di sviluppare la malattia di Parkinson è ridotto

Un gruppo di ricercatori americani ha esaminato i dati clinici relativi a 1052 parkinsoniani e 6634 soggetti non affetti dalla malattia nella banca dati per la ricerca dei medici di medicina generale in Gran Bretagna. Ha scoperto che i soggetti con una storia di gotta presentavano una riduzione del rischio di sviluppare la malattia di Parkinson di circa il 30% se erano di sesso maschile, avevano più di 60 anni di età e/o erano non fumatori.

I ricercatori credono che il fenomeno sia dovuto al fatto che l'acido urico, che si accumula nell'organismo dei pazienti con gotta, è un potente antiossidante, perché si pensa che lo stress ossidativo sia coinvolto nel processo che porta alla malattia di Parkinson. Il ruolo dell'assenza del fumo viene spiegato dall'azione protettiva del fumo contro lo sviluppo della malattia e quello dell'età con una progressiva riduzione delle difese dell'organismo con l'avanzare dell'età. Non vi sono spiegazioni per la diversità in base al sesso, che andrebbe ulteriormente studiato.

Attualmente la Fondazione Grigioni sponsorizza uno studio sulle differenze della malattia di Parkinson nei due sessi.

Alonso A e coll. Neurology 2007; 69: 1696-1700