Menu
Italian English French German Spanish

Impatto della terapia con deprenyl sulla malattia di Parkinson a lungo termine

Meno freezing, ma più discinesie nei pazienti trattati con levodopa e deprenyl

Nel 1993 è stata iniziata una estensione di uno studio randomizzato controllato contro placebo sul deprenil e sulla terapia antiossidante con tocoferolo in pazienti nelle prime fasi della malattia di Parkinson (DATATOP) svolto nel 1987-88. La estensione ha incluso il sottogruppo di pazienti che a quel punto avevano bisogno di terapia con levodopa e che hanno acconsentito di continuare la terapia con deprenyl (gruppo D) o di essere assegnati al placebo (gruppo P). Dopo un follow-up di 7 anni i pazienti nel gruppo D presentavano una compromissione più lenta della funzionalità motoria ed una probabilità inferiore di sviluppare freezing della andatura, ma anche una maggiore probabilità di sviluppare discinesie.

Shoulson I and the Parkinson Study Group Ann Neurol 2002; 51: 604-612