Menu
Italian English French German Spanish

La levodopa allevia la fatica nella malattia di Parkinson

L’esito di uno studio controllato contro placebo in doppio cieco

Un gruppo di ricercatori presso la Oregon Health & Science University a Portland (USA) ha effettuato una sperimentazione clinica controllata contro placebo in doppio cieco in 25 pazienti parkinsoniani. Tutti i pazienti hanno ricevuto sia levodopa (carbidopa 25 mg/levodopa 100 mg) che placebo secondo una sequenza stabilita a caso che né il ricercatore, né il paziente conosceva (entrambi “ciechi”) e sono stati sottoposti a due prove durante entrambi i trattamenti, un’ora dopo l’assunzione del trattamento: 1) una prova di velocità, in cui dovevano premere due tasti che distavano 20 cm sulla tastiera di uno strumento musicale e veniva misurata la velocità impiegata per passare da un tasto all’altro e 2) una prova di forza, in cui dovevano sforzarsi ripetutamente di estendere un laccio intorno ai polsi. Una riduzione del tempo di durata della estensione pari a più del 40% rispetto alla prima prova era considerata documentazione di fatica. L’esito di entrambe le prove è migliorato significativamente solo dopo assunzione di levodopa.

Fonte: Jau-Shin et al Mov Disord 2003; 18: 1108-1114