Menu
Italian English French German Spanish

Il Convegno Mondiale sul Parkinson, Glasgow 29 sett - 1 ott 2010

L'opportunità unica di un convegno scientifico "diverso" per tutti

wpc2010

"Diverso", come?

Il convegno è diverso perché è strutturato in modo da essere utile a tutti, medici ricercatori, altri operatori sanitari, pazienti e a chi si prende cura di loro. Inoltre, crea opportunità di dialogo tra i diversi tipi di partecipanti dal quale possono emergere nuovi approcci alla soluzione dei problemi inerenti alla malattia di Parkinson


Medici, ricercatori, operatori sanitari

troveranno

  • corsi di aggiornamento su particolare aspetti della malattia di Parkinson (per es. gestione dei disturbi del sonno, dell'ipotensione ortostatica,del fenomeno del "wearing off", della malattia nelle fasi avanzate, il ruolo dell'infermiera specializzata nella malattia di Parkinson) oppure su tutti gli aspetti fondamentali della malattia e della sua terapia, abbinati al conseguimento di crediti
  • sessioni tenute dai massimi esponenti mondiali della ricerca sul Parkinson con opportunità di discussione su aspetti controversi come i test genetici, la diagnosi precoce, la neuroprotezione, i biomarcatori, aspetti cognitivi e psichici, quando e come iniziare la terapia farmacologica, la gestione delle discinesie, cosa offre veramente la fisioterapia, modelli animali, come gestire il freezing e le cadute, le terapie del futuro, tra cui le terapie a base di cellule staminali e la terapia genica
  • sessioni speciali per discutere nuovi modelli di approccio alla malattia e come convincere le autorità sanitarie a modificare le loro posizioni

Pazienti e familiari

Troveranno

- sessioni scientifiche semplificate dove potranno approfondire le loro conoscenze sulla malattia,

- sessioni uniche nel loro genere imperniate sul punto di vista del paziente (per es. "la genetica e me", "come fare in modo che l'esercizio fisico funzioni per me", "badare alla badante" "quello che il partner deve sapere" "quello che dovete sapere (e chiedere) prima di partecipare ad uno studio clinico"

- opportunità uniche di contribuire personalmente con la propria esperienza alla lotta contro il Parkinson

L'unico requisito per partecipare è la conoscenza della lingua inglese


Tutti

Troveranno opportunità di socializzare in contesti particolari:

- gite in Scozia di vario tipo (visita al castello di Edimburgo, alla città storica di Stirling, alla città di Glasgow, ad una fabbrica di whisky oppure crociera per ammirare isolotti scozzesi)

- la stanza per il "rinnovamento" dove si può partecipare a brevi sessioni di terapie particolari, quali "la terapia della risata", "ritmo e movimento" "tai chi", ecc

- la stanza del "riposo e della rigenerazione" dove ci si può sottoporre ad un breve massaggio o semplicemente riposare


Attualmente il convegno vede coinvolti 154 organizzazioni da tutto il mondo, compresa AIP e Fondazione Grigioni. Finora ha raccolto quasi 2000 iscrizioni da parte di persone provenienti da 26 paesi.

Vi aspettiamo là!


Per saperne di più consultare il sito http://www.worldpdcongress.org/