Menu
Italian English French German Spanish

Concentrazioni di dopamina più basse nei pazienti parkinsoniani rigidi e bloccati che in quelli che tremano

I risultati dell'esame dei tessuti nervosi di 8 pazienti

I pazienti parkinsoniani possono essere suddivisi in tre sottotipi motori a seconda della prevalenza di rigidità e blocco oppure del tremore oppure della co-presenza dei due sintomi con gravità simile (forma classica).

Sono state misurate le concentrazioni di dopamina nel globo pallido e nello striato di 8 pazienti parkinsoniani e di 5 soggetti di controllo non parkinsoniani, di cui erano disponibili campioni di tessuti nervosi prelevati durante l'autopsia.

È stato documentato che i livelli di dopamina era notevolmente inferiori nei pazienti parkinsoniani che nei soggetti sani. Inoltre, le concentrazioni erano più basse nel pallido interno, nel caudato e nel putamen in pazienti rigidi e bloccati e in pazienti con una forma classica, rispetto ai pazienti con tremore predominante.

I risultati sono soggetti a conferma, perchè la ricerca è stata effettuata in un piccolo numero di soggetti.

Questo è un esempio del tipo di studi che è possibile svolgere quando sono disponibili campioni di tessuti nervosi come quelli raccolti dalla Banca dei Tessuti Nervosi BTN sponsorizzata dalla Fondazione Grigioni.

Rajput AH et al Neurology online 2 gennaio 2008-01-09