Menu
Italian English French German Spanish

Fisioterapia con impulsi di comando (cueing training) e mobilità nella marcia

Un programma domiciliare di training con impulsi ritmici di comando migliora l'andatura, l'equilibrio e il freezing nella MdP.

Centocinquanta pazienti parkinsoniani per tre settimane sono stati sottoposti ad un programma domiciliare di esercizi con l'impiego di un apparecchio che inviava impulsi ritmici di comando, seguito o preceduto da tre settimane di controllo senza training. A queste sei settimane di programma, facevano seguito sei settimane senza alcuna fisioterapia (periodo di follow-up). A 3, 6 e 12 settimane venivano rilevati i punteggi relativi all'andatura e alla postura; si misuravano inoltre parametri relativi a freezing, equilibrio, attività funzionali e qualità della vita.
Dopo il programma, si sono osservati lievi, ma significativi miglioramenti dei punteggi correlati a postura e marcia, riduzione del freezing e aumento dell'equilibrio. Questi positivi risultati si riducevano sensibilmente nelle sei settimane successive all'interruzione del programma. La fisioterapia con impulsi ritmici, condotta con continuità, può essere dunque considerata come una utila aggiunta al trattamento generale dei disturbi della marcia.

Nieuwboer A et al - J Neurol Neurosurg Psychiatry - 2007; 78: 134-40