Menu
Italian English French German Spanish

I benefici del trapianto di cellule dopaminergiche di origine embrionale

Una recensione della sopravvivenza delle cellule trapiantate e della loro capacità di migliorare la sintomatologia parkinsoniana

Le cellule trapiantate sono sopravvissute senza limitazioni in quasi tutti i pazienti indipendentemente dalla loro età ed anche in assenza di immunosoppressione. La sintomatologia parkinsoniana in off (quando la terapia perde di efficacia) migliora fino a riprodurre i migliori effetti della terapia a base di levodopa prima dell’intervento. Solo trapianti effettuati nelle fasi iniziali della malattia potrebbero chiarire se questa modalità terapeutica è in grado di arrestare la progressione della malattia e al comparsa di discinesie indotta dalla terapia a lungo termine a base di levodopa

Fonte: Freed CR e coll J Neurol 2003; 250 Suppl 3: iii47-50