Menu
Italian English French German Spanish

Il convegno del ventennale AIP

Convegno AIP 2011

Un convegno straordinario pieno di sorprese

Cari Amici, eccoci arrivati alla fine dell'anno. In quest'ultimo mese speriamo di ottenere il massimo della vostra attenzione e, francamente, anche del vostro impegno economico.
Non è un momento favorevole: i media e l'opinione pubblica continuano a sottolineare che la nostra economia sta attraversando un momento di crisi anche se quasi in uscita. Noi siamo sempre convinti che, con il con-
tributo di molti di voi, riusciremo ugualmente a realizzare obiettivi importanti per tutti. C'è anche un'ulteriore considerazione negativa da fare: da aprile 2010 Poste Italiane ha deciso di eliminare la tariffa agevolata per le ONLUS. Immediatamente ci siamo accorti che la tariffa per così dire “ordinaria” è di ben cinque volte superiore! Questo ha fatto precipitare gli introiti sia per noi, sia per tutte le ONLUS italiane, rendendo ovviamente più difficili i contatti con i nostri associati e simpatizzanti. In questi giorni assistiamo anche al tentativo di ridurre il 5x1000 ad una quota molto più modesta:l'1,25x1000. Se dovesse verificarsi questa sciagura, sarebbe veramente un fatto grave per i nostri progetti di ricerca, che ovviamente necessitano di fondi e non possono essere limitati a prospettive di breve termine. Nonostante tutte queste difficoltà, stiamo proseguendo nel progetto di utilizzo di cellule staminali autologhe (cioè quelle provenienti dallo stesso paziente) nelle malattie neurodegenerative. A novembre abbiamo cominciato a raccogliere prelievi di sangue midollare di pazienti affetti da PSP per verificare quale sia il momento migliore per effettuare il reimpianto dopo la coltivazione in vitro. Vi terremo informati e siamo convinti che, se non vi saranno ulteriori ostacoli burocratici, nei primi mesi del 2011 potremo cominciare con gli interventi veri e propri. A questo proposito vi segnalo una grande notizia: durante il Congresso del XX° Anniversario dell'Associazione Italiana Parkinsoniani che si terrà a Cervia il 29 gennaio 2011 verranno presentati i dati raccolti dal Dr. Brazzini, un radiologo interventista peruviano. Il Dr. Brazzini, che come si intuisce dal cognome è di origine italiana, è stato il primo ad utilizzare nel Parkinson le cellule staminali infuse nelle arterie carotidi e vertebrali con una metodica quasi sovrapponibile a quella che adotteremo noi. I risultati che ha ottenuto il Dr.Brazzini sono di tutto rispetto, perchè sono gli unici che sono comparsi su una rivista scientifica internazionale. Al Convegno parleremo anche delle nuove tecniche di fisioterapia con il Dr. Frazzitta, neuroriabilitatore di grande capacità, e propugnatore di una modalità intensiva che raggiunge risultati sui pazienti veramente ragguardevoli. Ci sono ancora molti altri argomenti da trattare, ma avrete modo di vederli sulla locandina che invieremo. Aspetto di abbracciarvi tutti a Cervia: spero che vogliate aiutare generosamente i nostri e vostri progetti.

Buone Feste

Gianni Pezzoli
Presidente Fondazione Grigioni per il Morbo di Parkinson
Direttore Centro Parkinson Istituti Clinici di Perfezionamento Milano