Menu
Italian English French German Spanish

In futuro si potranno ordinare cellule nervose embrionali “Cellfactors” per trapianti nei pazienti parkinsoniani?

Scienziati inglesi affermano di avere imparato a coltivarle

Un problema associato al trapianto di cellule nervose embrionali nella malattia di Parkinson è costituito dalla loro scarsa disponibilità. Attualmente esse vengono raccolte da embrioni abortiti e motivi di ordine etico hanno impedito la diffusione di questa pratica, la cui abolizione viene auspicata da diversi gruppi religiosi.
Adesso il Dottor Foster della Università di Cardiff ed il Dottor Stringer della Università di Sheffield affermano di avere risolto questo problema. Essi hanno messo a punto una tecnica che permette alla cellule nervose di origine embrionale di riprodursi ripetutamente, in modo praticamente illimitato in laboratorio ed hanno fondato una società chiamata “Cellfactors” che si dedicherà al suo sviluppo. Il Dottor Foster spera che la sperimentazione clinica di cellule nervose dopaminergiche geneticamente modificate possa iniziare entro due o tre anni.