Menu
Italian English French German Spanish

Ipotensione ortostatica nei pazienti trattati con dopamino-agonisti

Ipotensione ortostatica acuta si verifica spesso all’inizio della terapia, ma pochi pazienti sono sintomatici

L’ipotensione ortostatica acuta viene definita come un calo della pressione arteriosa sistolica superiore a 25 mmHg oppure della pressione arteriosa diastolica superiore a 10 mmHg. Il fenomeno è stato osservato in 10 su 29 (34%) pazienti parkinsoniani che hanno ricevuto una dose di prova di un dopamino agonista. I farmaci usati erano la pergolide, il pramipexolo ed il ropinirolo. Non sono state rilevate differenze tra i singoli farmaci; anche una eventuale terapia concomitante con levodopa non ha influenzato i risultati. Solo 3 pazienti hanno accusato sintomi, quali capogiro o malessere generale.
Nella pratica clinica la pressione arteriosa di un paziente che inizia una terapia a base di un dopamino-agonista deve essere monitorata e la titolazione della dose deve essere effettuata tenendo i valori pressori in considerazione.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/entrez/query.fcgi?cmd=Retrieve&db=PubMed&list_uids=11030798&dopt=Abstract