Menu
Italian English French German Spanish

La stimolazione delle cellule staminali tramite GCSF promette bene nell’'ictus

Miglioramento della funzionalità nervosa e riduzione della invalidità un anno dopo l’'evento

Un gruppo di ricercatori a Taiwan ha effettuato uno studio sulla efficacia della stimolazione della produzione di cellule staminali tramite GCSF in 10 pazienti che avevano subito un ictus acuto di origine ischemica (mancato afflusso di sangue al cervello). Lo studio aveva un disegno randomizzato in cieco ovvero è stato condotto con assegnazione casuale a GCSF (15 mcg/kg al giorno) per 5 giorni oppure a terapia di routine ed i pazienti non sapevano a quale gruppo fossero stati assegnati. Un anno dopo l’evento i 7 pazienti trattati con GCSF presentavano punteggi migliori su scale specializzate per la valutazione dei deficit nervosi del 13-48% ed una entità di invalidità inferiore del 60% rispetto ai 3 controlli. Le neuroimmagini hanno mostrato un miglioramento della attività metabolica nell’area cerebrale colpita nei pazienti trattati con GCSF. I miglioramenti osservati potrebbero essere dovuti alla ricostituzione di circuiti cerebrali determinata dall’afflusso di un maggior numero di cellule staminali nell’area cerebrale danneggiata. La Fondazione Grigioni sponsorizza studi sul GCSF nei parkinsonismi.

 

Shyu et al CMAJ 2006; 174; 927-933