Menu
Italian English French German Spanish

Nesso tra emicrania e Parkinson

Risultato di uno studio in più di 80.000 persone

L'emicrania è un particolare tipo di mal di testa associato a altri sintomi tipici: nausea, a volte vomito, estrema sensibilità alla luce ed ai suoni. Gli attacchi possono essere preceduti da una aura che spesso consiste in disturbi agli occhi (percezione di lampi di luce o di puntini neri). Le cause non sono state ben chiarite. 

Facendo uso del registro nazionale relativo a pratiche per il rimborso di cure mediche, ricercatori del Taiwan hanno confrontato un gruppo di persone aventi da 40 a 90 anni ed una diagnosi di emicrania confermata in occasione di almeno due visite ambulatoriali nel 2001 (N=41.109) con un altro gruppo costituito dallo stesso numero di persone di pari età, sesso, malattie concomitanti ed estrazione socioeconomica, ma senza emicrania. Hanno seguito i soggetti per un periodo mediano di 32 mesi ovvero quasi 3 anni. 148 persone hanno sviluppato la malattia di Parkinson nel gruppo di persone affette da emicrania mentre 101 persone di controllo hanno ricevuto la stessa diagnosi. La differenza, pari ad un rischio maggiore del 64% nei soggetti con emicrania suggerisce che le persone con emicrania potrebbero avere una predisposizione a sviluppare la malattia di Parkinson. 

Sono state mosse alcune critiche allo studio. Per esempio, non è certo che i codici relativi ai soggetti siano esatti, perché spesso l’emicrania viene confusa con un semplice mal di testa e non è chiaro quale possa essere il nesso tra le due malattie. Inoltre, i ricercatori non hanno tenuto conto di fattori che potevano influenzare i risultati, come lo stile di vita, il fumo, ecc. 

 

Fonte:  Wang HI e coll Cephalagia online 6 febbraio 2016