Menu
Italian English French German Spanish

Oggi ci si ammala più tardi di Parkinson

Risultato dell'analisi di quasi 7000 pazienti nell'arco di 18 anni

L'età è un importante fattore di rischio per la malattia di Parkinson. Tuttavia, nonostante l'attesa di vita degli italiani sia notevolmente aumentata, i tassi di incidenza di malattia di Parkinson non sono aumentati. Ricercatori del Centro Parkinson ICP di Milano hanno analizzato i dati relativi a 6996 pazienti parkinsoniani nella banca dati del Centro Parkinson ICP alla ricerca di una spiegazione. Hanno rilevato che l'età media di esordio della malattia è aumentata nel tempo mediamente di 4 anni, in altre parole ci si ammala più tardi. 

 

Fonte:  Pezzoli G e coll  Parkinsonism & Related Disorders  2014; 20:  1181-5

Notizie correlate