Menu
Italian English French German Spanish

Parkinson e rischio di infarto

I risultati di uno studio in più di 6000 soggetti seguiti per 3 anni

Ricercatori a Taiwan hanno effettuato uno studio sulla popolazione in Taiwan, includendo 3211 pazienti affetti da malattia di Parkinson e 3211 soggetti non parkinsoniani che avevano punteggi di rischio cardiovascolare sovrapponibili. Li hanno seguiti per 3 anni ed hanno constatato che 83 pazienti parkinsoniani hanno avuto un attacco di cuore (infarto del miocardio) rispetto a 53 soggetti non parkinsoniani. Il rischio di infarto tra i parkinsoniani era superiore del 67%, quello di infarto e morte improvvisa del 46% e quello di infarto e morte per tutte le cause del 42%.

 

 

Fonte:  Liang e coll Am Heart J 2015; 169: 508-14

 

Nota:  lo studio è iniziato nel 2001, prima che fosse stabilito, grazie anche ad uno studio della Fondazione Grigioni, che i dopamino agonisti ergolinici possono danneggiare le valvole cardiache in 1 paziente su 4. È possibile che uno studio odierno in pazienti non trattati con quei farmaci possa avere risultati migliori.