Menu
Italian English French German Spanish

Più raffreddore da fieno tra i pazienti parkinsoniani

Il dato rafforza l'ipotesi che un processo infiammatorio potrebbe essere all'origine del Parkinson

Un gruppo di ricercatori americani ha effettuato uno studio retrospettivo usando i dati relativi a 196 pazienti parkinsoniani e 196 soggetti sani del Progetto Epidemiologico di Rochester presso la famosa clinica Mayo per vedere se vi era un nesso tra malattie allergiche e malattia di Parkinson. Hanno verificato che vi era una frequenza significativamente più alta di malattie allergiche ( quali l’asma, il raffreddore da fieno ed altri raffreddori di origine allergica) tra i malati parkinsoniani (23,5% rispetto al 14,3% p<0.02), ma non altre malattie dovute alla produzione di anticorpi anomali (autoimmuni), quali il lupus eritematoso e l’artrite reumatoide. Gli stessi soggetti avevano fatto un minor uso di farmaci anti-infiammatori. E' noto che i soggetti allergici sono predisposti a produrre anticorpi in risposta a stimoli minori rispetto ad altri individui, e si pensa che questo valga anche per i processi infiammatori. Pertanto il dato depone a favore dell'ipotesi che la malattia di Parkinson abbia una origine infiammatoria.

Bower et al Neurology 2006; 67: 494-496